Migliori chiavi dinamometriche per odontoiatra: quali acquistare? Guida alla scelta, caratteristiche, modelli, prezzi

Chiavi diverse per odontoiatria

Le chiavi dinamometriche che vengono impiegate in campo dentistico, per impianti, protesi sono diverse tra di loro. Questo spesso è dipeso dall’applicazione circoscritta e mirata e dalla forza che la chiave deve necessariamente imprimere.

Di solito il cricchetto chirurgico dinamometrico è regolabile però ad una tensione di trazione che va da un minimo di 20 Nm a un massimo di 90 Nm. L’unità di misura di queste chiavi, in ogni campo, è Newton per metro.

La regolazione è sempre aspetto determinante per permettere un controllo del torque durante l’inserimento dell’impianto e proteggere quindi la struttura dello stesso.

Inoltre la chiave dinamometrica  in accoppiamento con gli elementi specifici ai quali si adatta, viene usata per ottenere il serraggio definitivo delle viti delle componenti di una protesi dentale spesso.

Marchio di chiave dinamometrica

Dental è un marchio spesso usato in questo campo e le sue chiavi presentano una connessione stabile, quando si applicano all’oggetto specifico. In particolare:

la connessione conica quadrata conica e conica tra impianto e interfaccia del moncone, permette la sigillatura ermetica.
la connessione biologica inoltre, distribuisce bene il peso all’apparecchio in modo uniforme. Oltretutto potrebbe ridurre al minimo la perdita ossea.

Tutti i diametri dell’impianto presentano poi lo stesso tipo di connessione interna. Una vite per abutment si adatta di solito a tutti gli adattatori e le attrezzature.

Inoltre c’è da considerare che la maggior parte di queste chiavi presenta pilastri con:

  • Moncone doppio,
  • Moncone a doppia fresatura,
  • Moncone ad angolo (15°/25°),
  • Moncone in metallo pressofuso,
  • Moncone Temporaneo,
  • Abutment a vite,
  • Abutment a vite ad angolo (10°/ 20°/ 20°/ 30°),
  • Mini attacco a sfera,
  • Attacco Mini Ball Angled (10°/ 20°/ 20°/ 30°),
  • Attacco magnetico.

Inoltre in base all’angolo di inserimento e della posizione dell’apparecchio, l’Angled o Metal-Casting / Temporary Abutment può essere impiegato .

Infine il Screw Abutment può essere impiegato nel momento in cui è previsto il recupero della protesi.

Marca Ziacom

Questa marca propone chiavi adatte al lavoro dei professionisti, diversificandosi dagli altri marchi e dai prodotti che questi mettono sul mercato.

La maggior parte delle chiavi che produce sono in acciaio inossidabile e molto comodo da usare, con vari range di valore di coppia. La produzione di impianti, attacchi protesici e strumenti chirurgici è assicurata al 100 % se seguiamo le scie di questo marchio. Esso è caratterizzato da innovazione, efficienza e qualità.

Abbiamo anche la chiave dinamometrica fissa, ovvero senza controllo di coppia, essa è sempre in acciaio inossidabile, ma prevede anche il titanio. Questa chiave viene direttamente inclusa nelle scatole chirurgiche.

Le chiavi dinamometriche fisse  forniscono di solito una coppia fissa: da 10 a 50 Nm. Questo consente di regolare la coppia indicata per le viti o gli adattamenti.

Precauzioni d’uso in campo odontoiatrico

Per ogni procedura chirurgica, che si tratti di impianto o protesi dentale, ci sono delle regole che bisogna rispettare bene, sempre:

Accertatevi di avere a disposizione il giusto numero di impianti e di strumenti di ricambio sempre sterilizzati. Tutti gli strumenti devono essere sterili, disinfettati, certificati e tarati, per quanto concerne quelli di misurazione. Questo è il caso sicuramente della chiave dinamometrica, che infatti deve essere soggetta a test di taratura periodici,

Tutti i componenti riutilizzabili devono essere prima disinfettati, sterilizzati, puliti in modo accurato, sia prima che dopo l’intervento. L’utilizzo di un termo-disinfettore inoltre e di un’autoclave di classe B è permesso con tutti i componenti fuori dal loro imballaggio,

Quando abbiamo dei componenti di plastica o di ceramica invece, bisogna sempre ricordarsi di disinfettare e sterilizzare a freddo utilizzando la CLOREXIDINA,

Non dimenticare di rispettare sempre la data di scadenza del prodotto,

Per quanto riguarda gli acciai inossidabili, caso anche delle chiavi dentali, l’uso di ipoclorito di sodio (candeggina) è assolutamente vietato: comporta un elevato rischio  di corrosione,

Dare importanza al tipo di settaggio della chiave, riportato sulle istruzioni e in base al lavoro che c’è bisogno di svolgere.

Cose da sapere sempre

Prima di tutto l’uso delle chiavi dinamometriche è relegato al campo professionale, come ad esempio quello dentistico. Motivo per cui sarebbe sconsigliato usarle senza essere dei professionisti. Potremmo creare dei danni molto gravi ai nostri denti.

Inoltre ogni chiave ha il suo specifico e mirato campo di lavoro dove agire, e il professionista sa come devono essere usate e soprattutto quale sia il valore di coppia corretto.

Le chiavi dinamometriche digitali, in tutti i settori ed anche in quello dell’odontoiatria sono consigliate. Questo perché tramite un display LCD avremo la possibilità di monitorare e indirizzare il lavoro della chiave dinamometrica. Con lo scopo di raggiungere un impianto o una protesi ben fissa, che non accenni per nulla a cedere.

I prezzi cambiano molto sia in campo meccanico, che in quelle odontoiatrico. Però c’è da dire che sarebbe meglio spendere per questo tipo di chiave adatta ad uso dentistico, almeno 300 euro. Ovviamente il costo si fa influenzare molto dal marchio, ma in questo caso soprattutto dalla robustezza dei materiali e dalla loro qualità.

Inoltre il prezzo lo possiamo dedurre anche a partire dall’applicazione specifica, e dal fatto che si tratti di una chiave dinamometrica digitale a batterie oppure no.

Possiamo quindi trovarci a spendere ad esempio sui 30 euro circa, ma arrivare anche a cifre molto più alte, soprattutto in campo dentistico. Le migliori chiavi di questo tipo di solito presentano un prezzo elevato che si avvicina a circa 400 euro.

Conclusioni

La chiave dinamometrica è uno strumento utilissimo, che garantisce una precisione di serraggio davvero unica. Se riusciamo a trovare la chiave che fa al caso nostro, con il corretto range di valore di coppia, possiamo stare sicuri che il lavoro verrà perfetto. Se abbiamo la possibilità, sarebbe meglio acquistare una chiave che sia digitale. Per quanto concerne il campo dentistico, non è sufficiente comprare una buona chiave, ma anche saperla usare molto bene. Ricordandoci di prendere sempre le corrette precauzioni.

Affidiamoci sempre a marchi famosi, come quelli riportati, perché la qualità in questo caso particolare, gioca un ruolo fondamentale per ottenere un esito positivo. I migliori modelli, sono quelli che sono adatti a quella circostanza specifico con il giusto range di valore di coppia. E quei modelli che inoltre presentano una buona e comoda impugnatura, e sono costituite da materiali molto buoni e resistenti.

Studentessa universitaria di Filosofia, amante della scrittura, della lettura e di tutto ciò che attiene all’uomo nelle sue varie sfaccettature. Ha lavorato alla correzione di articoli a carattere culinario e scientifico, e all’editing di parte di un testo di natura filosofica.

Back to top
menu
Scelta Chiavi Dinamometriche